Migliori speaker bluetooth

Ogni giorno ricevo molte domande dalle persone per aiutarle a comprare uno speaker Bluetooth portatile:

Quale speaker Bluetooth dovrei comprare?

Quale speaker diffusore Bluetooth è migliore?

E la mia risposta è quasi sempre: “Dipende da quali sono i tuoi bisogni”. Così ho deciso di scrivere una guida, spero completa, su come acquistare uno speaker Bluetooth economico, quali cose dovresti considerare quando ne scegli uno, quali sono le loro caratteristiche più importanti.

JBL Boombox grandezza

Quindi imparerai tutto ciò che devi sapere per scegliere il giusto speaker Bluetooth JBL. Questa non è una guida per i migliori speaker bluetooth, tuttavia illustrerò alcuni diffusori qui o là, come esempio, che vale la pena controllare, ma sono abbastanza sicuro che ci siano molti diffusori e casse Bluetooth che non verranno menzionati in questa guida.

Come ho detto questa è una guida completa, quindi condividerò tutto ciò che so, perché ci sono sempre ragazzi che vogliono sapere tutto, tuttavia, se vuoi saltare ai capitoli particolari, fai clic sui link sottostanti.

Quale dimensione speaker bluetooth

Ok, quindi, quando scegli uno speaker Bluetooth, in primo luogo, suggerisco di pensare a cosa ti serve e dove lo userai. Hai bisogno di uno speaker wireless per la tua camera da letto, il soggiorno, il patio, la piscina o hai bisogno di qualcosa che porterai in giro tutto il giorno?

Questo è un fattore importante perché di solito non c’è uno speaker wireless che vada bene per tutte le necessità e questi diversi casi d’uso, necessitano di casse bluetooth di diverse dimensioni a seconda del bisogno e del loro uso. Vediamo quindi le diverse categorie di dimensioni e il loro uso più comune. Questi sono i diffusori più piccoli con una dimensione simile, leggermente più grande di una scatola di fiammiferi, estremamente portatili.

Possono essere una buona scelta se stai cercando qualcosa di veramente portatile e leggero, ciò che puoi facilmente mettere in tasca o in borsa, tuttavia l’uso di questi speaker wireless è piuttosto limitato. A causa delle loro dimensioni, di solito hanno una durata della batteria di 2-5 ore e un suono di base, non con grande potenza né molta differenziazione di audio.

Questa tipologia di speaker bluetooth, sono abbastanza buoni per migliorare l’audio del tuo telefono e possono essere utilizzati come vivavoce super-portatile, ma sono troppo piccoli per aggiornare e sostituire la cassa del tuo notebook o per essere utilizzato come cassa per desktop.

Dei buoni esempi di speaker bluetooth di questa categoria: Anker SoundCore Motion B , AmazonBasics Nano .

Non ti consiglio davvero di comprare un diffusore wireless così piccolo, se ne vuoi uno veramente portatile, per esigenze personali, senza attenderti chissà quali prestazioni, allora ti suggerisco di scegliere dalla prossima categoria di casse bluetooth.

Speaker bluetooth ultra portatili

Questa categoria di casse bluetooth ultra portatili, sono pensati per essere portati sempre con te, portatili così tanto da poter essere tenuti in borsa oppure attaccati allo zaino o addirittura alla cintura dei pantaloni. Tuttavia, hanno un suono abbastanza decente che è sufficiente per una camera da letto più piccola e offre una migliore qualità del suono rispetto a un normale speaker analogico per notebook.

Per lo più, questi diffusori bluetooth vengono utilizzati all’esterno della abitazione, quindi vengono acquistati per la spiaggia, per l’escursionismo o per collegarli a una bicicletta, quindi prima di acquistare un diffusore ultra portatile, vale la pena controllare se lo speaker bluetooth ha una protezione dall’acqua e se è abbastanza resistente.

Un buon diffusore wireless portatile, ha circa 10-15 ore di durata della batteria, a volume moderato. Di solito, per migliorare la portabilità, questi speaker wireless hanno alcune opzioni di attacco incorporate, come un moschettone o un cinturino che puoi utilizzare per collegare la cassa portatile a qualcosa come lo zaino o la bicicletta.

Sony SRS-XB20 modelli sony speaker

Vale la pena scegliere un diffusore wireless dotato di tale caratteristica, perché può essere molto utile quando si trasporta il diffusore, ma anche a casa è davvero comodo poterli appendere ai ganci o attaccarli alla cintura mentre si fanno i lavori domestici.

La qualità dell’audio di questi diffusori bluetooth, è sufficiente per riempire di musica una stanza piccola, ma a causa delle loro dimensioni più piccole, la loro qualità audio è ancora piuttosto basilare, di solito il loro audio è piatto, senza bassi che pompano. Ci sono alcune eccezioni, come ad esempio lo speaker bluetooth portatile Bose SoundLink Micro , che ha un suono abbastanza decente, nonostante le sue piccole dimensioni, ma a sua volta, ha un prezzo molto alto.

Quindi, suggerisco di acquistare un diffusore wireless di questa categoria di dimensioni, solo se vuoi davvero uno speaker portatile, pur sapendo che non otterrai una qualità audio eccezionale. Se la utilizzi principalmente a casa o la qualità del suono è un fattore più importante per te, allora ti suggerisco di acquistare un diffusore wireless più grande, perché di solito offrono un suono parecchio migliore con un prezzo simile.

Alcuni diffusori che vale la pena di passare in rassegna appartenenti alla categoria di casse ultra portatili, sono la JBL Clip 3W , la UE Roll 2 , la Bose SoundLink Micro , la Sony SRS-XB10 , la UE Wonderboom  , l’Anker SoundCore 2  o l’Anker SoundCore Sport .

Diffusori bluetooth portatili

La categoria successiva è dei diffusori Bluetooth di medie dimensioni, che sono ancora abbastanza portatili, perché li puoi portare in spiaggia o in un barbeque, ma hanno un peso significativo, quindi non sono comodi da portare con sé per una intera giornata.

Se hai bisogno di uno speaker da tenere su uno scaffale a casa, può andare bene anche questa categoria di speaker di medie dimensioni, perché sono dotate di audio discreto, riuscendo a riempire con il suono che producono una stanza di medie e grandi dimensioni, connettendosi al bisogno con il sistema audio domestico. Questa tipologia di casse bluetooth posseggono un volume più alto delle prime qui presentate, quindi volendo le puoi usare anche in piscina o nel patio di casa, così come in giardino.

La maggior parte degli speaker bluetooth intelligenti si trova in questa categoria di dimensioni, quindi puoi persino usarli per costruire un sistema audio multi-room o un sistema hi-fi home. Posseggono un suono e un livello di volume abbastanza decenti, tuttavia, non è sufficiente per riempire un grande giardino o da utilizzare in una grande piscina, anche per una festa a casa vorrei suggerire qualcosa di più grande.

Ci sono molte casse in questa categoria, ma qui ne ho delineato alcune.

Quelle più piccole:

JBL Flip 4  , Sony SRS-XB20 , Bose SoundLink Micro, Anker Premium  , Beoplay A1 

Le casse più grandi:

JBL Charge 3  , Bose Soundlink Revolve+  , Sony SRS-XB40   , Sonos Play:1   , B&Oplay M3  , UE Boom 2  .

Quanto costa un buono speaker bluetooth

Non è una sorpresa che oltre alle dimensioni, di solito, il fattore più importante per scegliere una cassa bluetooth, sia il prezzo. Come per qualsiasi altro prodotto, il prezzo degli speaker Bluetooth varia molto e, sebbene esista una correlazione tra il prezzo e la qualità, non è sempre così. Purtroppo esistono sul mercato dei pessimi speaker bluetooth dal costo elevato, così come dei diffusori a costi limitati.

Gli speaker Bluetooth più economici sono disponibili partendo da un prezzo di circa 20 euro, tuttavia, anche se hai un budget, salterò sicuramente questa fascia di prezzo e ti presenterò qualcosa nella fascia di prezzo posto tra i 30-50 euro, perché qui puoi trovare casse wireless migliori, anche se non il Top di gamma.

Alcuni diffusori economici che vale la pena di considerare, ad esempio, sono Anker SoundCore 2 , Anker Premium , Tribit XSound Go .

I diffusori di medie dimensioni stanno per lo più nella fascia di prezzo da 100-200 euro, mentre è possibile acquistare un diffusore più grande considerando prezzi tra i 250-350 euro. Certo, se vuoi qualcosa di veramente premium, il prezzo può arrivare a parecchie centinaia di euro o più.

Clicca qui per controllare il più costoso speaker Bluetooth portatile.

Speaker resistenti per uso esterno

Se stai cercando un diffusore bluetooth portatile da esterno, è importante scegliere qualcosa di resistente che possa resistere agli elementi, sicuramente all’acqua. In questo caso, dovresti evitare tutto ciò che è fatto con materiali duri, perché possono graffiarsi e ammaccarsi abbastanza facilmente, quando li metti in un sacchetto o li lasci cadere accidentalmente. Il miglior speaker bluetooth, in questo caso, è rivestito da tessuto o plastica gommata. Le casse da esterno sono spesso usate per piscina o durante un’escursione in cui rischia di bagnarsi, quindi è importante sceglierne uno che abbia una protezione per l’acqua, o meglio, che sia impermeabile.

Tuttavia, gli speaker hanno diversi tipi di protezioni per l’acqua e alcuni diffusori wireless sono più resistenti di altri. Per differenziare queste protezioni, è stato introdotto un sistema di classificazione, chiamato valutazione IP, quindi la cosa migliore per te, è scegliere un diffusore bluetooth con una certificazione di questo genere. Se lo speaker non è certificato per la polvere, il valore viene sostituito da una “X”.

La seconda cifra indica la protezione all’acqua, dove anche in questo caso, il valore più alto, indica la migliore protezione. Fondamentalmente, controllando le specifiche degli speaker Bluetooth, questi sono i due tipi più comuni di impermeabilizzazione.

Casse impermeabili bluetooth fattore IPX7

I dispositivi con questa certificazione, sono completamente impermeabili e possono essere immersi in acqua profonda 1 metro per 30 minuti. Non acquistare speaker portatili senza questa certificazione, se prevedi di usarli vicino a una piscina o per qualsiasi sport acquatico come canoa, SUP o jet ski. In questo caso, vale la pena controllare se il diffusore galleggia sull’acqua, in modo da poterlo facilmente recuperare in caso di caduta accidentale.

Un esempio di queste casse bluetooth possono essere JBL Clip 2 , UE Wonderboom, JBL Charge 3 possono galleggiare sull’acqua.

Impermeabilizzazione con valore IPX5

L’altra certificazione comunemente usata è il valore di impermeabilità IPX5, che significa che lo speaker bluetooth è a prova di schizzi, quindi non può essere immerso nell’acqua, tuttavia è resistente all’acqua proiettata, quindi può essere usato come altoparlante della doccia o nell’uso vicino fonti d’ acqua come la piscina o al mare.

Se la seconda cifra della certificazione IP non è X ma un numero come IP67, significa che la cassa bluetooth non è solo impermeabile, ma è anche resistente alla polvere. È possibile trovare la ripartizione completa del codice IP qui: https://en.wikipedia.org/wiki/IP_Code

Alcuni diffusori vengono addirittura considerati antiurto come ad esempio UE Wonderboom. Se si sceglie un diffusore wireless con materiale in tessuto e si desidera utilizzarlo sulla spiaggia, è bene sapere che possono raccogliere abbastanza facilmente la sabbia, materiale difficile da rimuovere.

Opzioni di trasporto della cassa wireless

Alcuni piccoli speaker bluetooth portatili, offrono soluzioni per fissare la cassa a qualcosa o appenderlo da qualche parte, per trasportarlo oppure per fissarlo. Queste soluzioni possono essere davvero utili se porti molto spesso lo speaker con te. Le opzioni base sono gli anelli e gli incassi che possono essere utilizzati per attaccare un cordino o un moschettone all’altoparlante. Puoi trovare queste soluzioni, ad esempio, su JBL Go2 o Sony X11.

La soluzione migliore per il trasporto, è se lo speaker viene fornito con un cordino, come il JBL Flip 4 o il Sony SRS-XB10, le potrai quindi appenderle a un gancio. Un’opzione più avanzata è, ad esempio, il moschettone incorporato della cassa bluetooth JBL Clip 2 che è addirittura sostituibile o il cinturino elastico dello speaker wireless Bose SoundLink Micro e il cavo della cassa bluetooth UE 2. Queste cinghie e lacci, funzionano alla grande se si desidera collegare lo speaker portatile wireless allo zaino o al manubrio della bicicletta.

Qual’è una buona durata della batteria di una cassa bluetooth portatile

Se non si prevede di utilizzare lo speaker portatile esclusivamente a casa, è necessario verificare la durata della batteria, in particolare perché varia molto tra i diversi modelli, oltre che dal tipo di uso che se ne fa, infatti, è necessario tenere presente che il volume influisce pesantemente sulla durata della batteria, i numeri indicati dai produttori nelle specifiche sono generalmente misurati a circa il 50% del volume. Aumentare il livello del volume al massimo, può significare una durata della batteria inferiore del 70-80% circa.

Quindi, per esempio, per la cassa portatile bluetooth UE Wonderboom, il produttore stima una durata della batteria di 10 ore, che è probabilmente raggiungibile a circa il 50% del livello del volume, al 70% del volume la batteria dello speaker wireless potrebbe durare solo 6 ore e 40 minuti o, addirittura con un volume ancora più alto, la cassa potrebbe riprodurre musica solo per 2 ore. Questa durata per la batteria potrebbe essere un valore buono per le casse bluetooth più grandi, perché non hanno necessità di essere usate al massimo volume, ma la cosa si complica per i diffusori wireless più piccoli, poiché non sono della stessa potenza di base.

A un livello di volume moderato, i diffusori portatili più piccoli, forniscono circa 3-5 ore di riproduzione, mentre la media può riprodurre musica per circa 5-10 ore. Uno speaker bluetooth con una buona autonomia della batteria, ha circa 10-15 ore di riproduzione mentre quelle eccezionali possono durare anche più di 20 ore.

Alcuni speaker bluetooth portatili con durata della batteria eccezionalmente lunga: Anker Soundcore mini , JBL Charge 3, Sony XB40, Beoplay A1.

Tempo di ricarica

Il tempo di ricarica degli speaker bluetooth è in genere di circa 2-5 ore e dipende dall’uscita del caricatore. Richiede più tempo se li si carica tramite un cavo micro USB inserito in una porta USB e può essere più breve se si utilizza un adattatore a muro.

Indicatore livello della batteria

Prima di acquistare uno speaker portatile bluetooth, vale la pena controllare se ha un indicatore del livello della batteria, perché può essere davvero fastidioso se il diffusore si scaricasse, spegnendosi, inaspettatamente. Ci sono alcuni speaker che non hanno alcun indicatore del livello della batteria e sfortunatamente, questo è abbastanza comune specialmente nella categoria più piccola. Alcuni speaker bluetooth hanno una soluzione di base, il che significa che il colore di un LED indica la percentuale approssimativa della batteria o riproduce toni diversi se il livello della batteria è basso, medio o alto.

Una soluzione migliore è quando lo speaker wireless portatile ha 4-5 LED indicatori di batteria, in modo da sapere con precisione la quantità di carica rimasta. Tuttavia, la soluzione migliore è quando lo speaker può dirti tramite una richiesta vocale l’esatta percentuale di batteria rimanente. A questa categoria di speaker bluetooth sono, ad esempio, la UE 2 o il Bose SoundLink Micro.

Controller musica

Gli speaker bluetooth offrono diverse possibilità per controllare la musica, quindi vale la pena prestare attenzione a questa caratteristica. Sfortunatamente, ci sono degli speaker bluetooth che non hanno alcuna tipo di controller musicale come per esempio lo speaker bluetooth UE Roll 2, con esso è possibile solo regolare il livello del volume, ma non si può nemmeno mettere in pausa / play una canzone. Cosa che può mancare davvero quando si utilizza lo speaker bluetooth nella doccia o in una piscina, con il diffusore in genere lontano dal telefono.

La maggior parte degli altoparlanti offre la possibilità di mettere in pausa / riprodurre un brano e saltare a quello successivo, ma di solito non è possibile andare avanti, spesso viene omessa anche la funzione per tornare alla canzone precedentemente riprodotta.

Il miglior speaker bluetooth, dispone di pulsanti dedicati per il controllo della riproduzione audio, cosa non comune, ma è necessario premere più pulsanti contemporaneamente che possono essere un po’ scomodi e ingombranti. Alcuni diffusori bluetooth con capacità di controllo riproduzione audio che sono anche potenti, sono ad esempio , il DOSS SoundBox XL  .

Quant’è la portata del bluetooth

Un altro fattore importante che vale la pena prendere in considerazione quando si acquista uno speaker è la gamma Bluetooth. La portata del Bluetooth è la distanza a cui lo smartphone si connette agevolmente allo speaker tramite bluetooth wireless, senza rumori che disturbino o perdita di segnale e qualità audio. All’aperto, in un campo aperto, gli speaker Bluetooth coprono una distanza di circa 6-45 metri.

Tuttavia, è necessario tenere presente che eventuali ostacoli fisici possono ridurre drasticamente questa distanza, quindi è probabile che al coperto, avendo ostacoli come muri di cemento, si ottenga una distanza molto ridotta. Non è un problema se il tuo telefono è sempre in tasca, ma se hai intenzione di utilizzare lo speaker bluetooth lontano dalla sorgente dello smartphone, ad esempio in un’altra stanza, ti suggerisco di scegliere un diffusore wireless con una portata maggiore.

Alcuni speaker bluetooth portatili con grande potenza di segnale Bluetooth: Sony SRS-XB20, UE Wonderboom, JBL Flip 4.

Speaker wifi

Vale la pena ricordare che non tutti gli speaker wireless portatili utilizzano la tecnologia Bluetooth, alcuni di essi trasmettono musica tramite protocollo Wi-Fi utilizzando AirPlay o Chromecast.

Airplay

AirPlay è la soluzione di streaming musicale di Apple, che si può trovare impostata su iPhone, iPad, iPod Touch e su qualsiasi Mac o PC Windows con iTunes. Quindi, se desideri utilizzare AirPlay, devi scegliere uno speaker che supporti questa tecnologia. Lo speaker portatile AirPlay più ovvio è l’Apple HomePod, tuttavia, ci sono altri dispositivi compatibili con AirPlay come Harman Kardon Aura Plus  , Libratone ZIPP  o Audio Pro Addon C5 .

Chromecast

Il Chromecast è la tecnologia di streaming di Google su dispositivi Android e su qualsiasi PC Mac o Windows con un browser Chrome installato. Ad esempio, Google Home, Sony SRS-HG1 o Beoplay A6 hanno il supporto Chromecast integrato.

Porte di connessione

Ci possono essere alcune differenze nelle porte fornite dagli speaker wireless bluetooth.

Porta di ingresso audio

Fortunatamente, oltre alla connessione Bluetooth, la maggior parte degli speaker portatili, dispone di una porta di ingresso ausiliaria da 3,5 mm, in modo che possano essere collegati tramite un cavo audio. Alcuni diffusori bluetooth come il JBL Clip 2 hanno persino un cavo audio integrato.

Porta di ricarica

Ovviamente, tutti gli speaker portatili con batteria integrata hanno una porta di ricarica. Nella maggior parte dei casi, questa è una porta di ricarica micro USB 2.0, che può essere utilizzata da qualsiasi cavo e adattatore micro USB compatibile. Tuttavia, vale la pena di controllare questo, dal momento che alcuni diffusori portatili, in particolare quelli più grandi, dispongono di cavi di ricarica e adattatori, che non sono così facilmente sostituibili rispetto alle soluzioni standard. È inoltre possibile trovare altoparlanti, che supportano i caricabatterie USB-C più recenti, come ad esempio Beolit ​​17  , Beoplay P6  o V-Moda Remix .

Slot scheda SD

Se vuoi ascoltare musica riproducendola dal cellulare oppure direttamente dallo Speaker bluetooth portatile, ti servirà una scheda di memoria SD. Tuttavia, l’uso di questo lettore di schede SD può essere limitato, poiché alcuni speaker portatili, non supportano le strutture di file in cartelle o non possono riprodurre i brani musicali non organizzati per numero.

Altoparlanti con lettore di schede SD: Creative Muvo 2c  , Anker SoundCore Mini, Creative Sound Blaster Roar 2  , Doss Touch .

Qualità Audio

A meno che non stiate cercando uno speaker molto piccolo e portatile, la cosa più importante da guardare per acquistare uno speaker Bluetooth, è sicuramente la buona qualità dell’audio. Ci sono alcuni problemi tipici che puoi notare a riguardo.

Distorsioni
La più comune problematica dei diffusori piccoli è la distorsione, il che significa che lo speaker portatile raggiunge i propri limiti durante alcune canzoni e non può gestire frequenze troppo alte o basse, quindi inizia a produrre un suono distorto. Ovviamente, non succede per tutti i brani, quindi vale la pena provare lo speaker bluetooth con più tracce diverse, scegliendone una con livelli di basso profondi e riproduzione di livelli alti chiari, che spingano l’altoparlante al limite, così da provarlo. Di solito, le distorsioni si verificano a livello di volume salto o al massimo. Inoltre, canzoni complesse con molti strumenti possono essere buone per testare la qualità del suono, infatti dai buoni diffusori portatili bluetooth, si dovrebbe sentire un suono chiaro con separazione tra singoli strumenti e voce.

Suono appiattito

Un altro problema comune è che gli speaker bluetooth suonano piatti, il che significa che il basso è debole o mancano le frequenze più basse. Questo è abbastanza comune nei diffusori portatili più piccoli perché, in generale, possiamo dire che il suono pieno e grande ha alcune dimensioni. Tuttavia, anche nella categoria più piccola, puoi trovare alcune eccezioni con bassi potenti come Sony SRS-XB10 o Bose SoundLink Micro.

Audio non equilibrato

Altro problema può essere che alcune frequenze sono sovrapresse nel suono dello speaker portatile.

Questo può significare che le voci e le alte frequenze sono troppo dure, disturbano le tue orecchie e il suono del diffusore bluetooth non è piacevole da ascoltare, ma altre volte il basso può essere incontrollato e può rovinare le canzoni sopraffacendo altre frequenze. Quindi, nel complesso, possiamo dire che, quello che dovresti cercare, è un suono piacevole e bilanciato. Tuttavia, ognuno ha le proprie preferenze quando si parla di bilanciamento del suono, a qualcuno piacciono di più i bassi, qualcuno preferisce le frequenze alte, quindi è sempre consigliabile provare lo speaker prima di acquistarlo.

Livello di volume

Un altro aspetto importante che dovresti considerare per quanto riguarda il suono è il livello massimo del volume. Gli speaker portatili più piccoli, hanno abbastanza volume per una camera piccola o per sedersi insieme con uno-due amici per ascoltare della musica. Tuttavia, non li consiglio per un giardino o per una stanza più grande.

Gli speaker da scaffale più grandi, possono fornire abbastanza potenza audio per un soggiorno o per un giardino e una piscina più piccoli, ma è necessario qualcosa di più potente per una riunione più grande. Il livello del volume dei grandi altoparlanti Bluetooth è sufficiente per le feste domestiche e anche per gli eventi esterni.

Caratteristiche extra degli speaker bluetooth

Gli speaker Bluetooth variano molto in termini di funzioni extra, alcuni diffusori sono di base, mentre altri sono piuttosto potenti.

Microfono
Controllando le funzioni extra, il più popolare è il microfono integrato, che puoi trovare in quasi tutti gli speaker Bluetooth. Questi speaker wireless possono essere utilizzati come vivavoce, per rispondere alle chiamate senza utilizzare il telefono, cosa che può essere davvero utile se sei in piscina o fai sport acquatici, quando il tuo telefono è in una borsa o distante dall’acqua. È inoltre possibile controllare l’assistente vocale digitale del telefono con la maggior parte di questi diffusori bluetooth.

FM Radio
È inoltre possibile trovare speaker Bluetooth con radio FM incorporata, in modo da poter utilizzare la cassa portatile per sintonizzarsi sulla stazione radio preferita e ascoltare i brani, ad esempio, come la Anker SoundCore Mini o il Creative Metallix che dispongono di un sintonizzatore radio. Con questi modelli, è necessario collegare il cavo di ricarica USB durante l’ascolto, in quanto funge da antenna per la sintonizzazione delle stazioni FM.

NFC
Per semplificare la connessione e il processo di sincronizzazione tra casse bluetooth e smartphone o altri dispositivi usati, alcuni speaker portatili dispongono di un chip NFC. La comunicazione NFC (near field) è un protocollo di comunicazione che consente a due dispositivi di comunicare in modalità wireless, semplicemente toccandoli insieme. Ciò significa che se acquisti un altoparlante abilitato NFC e il tuo telefono ha a sua volta un chip NFC, allora è sufficiente toccare il telefono con l’altoparlante e questi si collegheranno automaticamente, in modo da poter avviare immediatamente lo streaming della musica.

Alcuni altoparlanti abilitati NFC: Sony SRS-XB10, Creative Sound Blaster Roar 2, UE Boom 2, Sony SRS-XB40.

APP Mobile


Alcuni altoparlanti sono dotati di un’app mobile opzionale che può fornire alcune funzioni utili. Ad esempio, possono contenere un equalizzatore, possono rendere il processo di accoppiamento più facile con lo speaker bluetooth portatile, è possibile connettere più dispositivi insieme.

Alcune app offrono la modalità party, quindi puoi collegare più telefoni allo speaker bluetooth e scegliere tramite l’app, quale telefono trasmette la musica al diffusore portatile o con alcuni di essi puoi persino accendere / spegnere gli speaker portatili da remoto.

L’utilizzo delle app è facoltativo; penso che non sia il fattore più importante quando acquisti un diffusore Bluetooth, ma è bello se lo speaker wireless viene fornito con un’app. Gli speaker sono dotati di supporto per le app, ad esempio il roll UE 2, Bose SoundLink Micro, B&Oplay M3, Sony SRS-XB41 .

Accessori

Gli Speaker Bluetooth di solito sono “leggeri” sugli accessori, quindi non c’è una grande differenza qui. Il più comune è che è incluso solo un cavo micro USB, quindi non sorprenderti se non hai nemmeno un adattatore da parete. Come extra, alcuni speaker vengono forniti con un cordino, un moschettone o una custodia da trasporto. Un accessorio interessante è, per esempio, il Floatie del roll UE 2, che è un piccolo salvagente gonfiabile, che aiuta lo speaker bluetooth a galleggiare sull’acqua.

Quali sono i speaker intelligenti

Dopo il successo di Amazon Echo , gli speaker intelligenti stanno diventando sempre più popolari e molti produttori portano sul mercato i propri diffusori intelligenti. Quindi, se stai cercando qualcosa che non solo riproduca bene la musica, ma fornisca funzionalità di assistente intelligente, allora ci sono diverse opzioni tra cui scegliere. Tuttavia, prima di parlare degli speaker smart specifici, vediamo cosa sono esattamente gli speaker intelligenti e per cosa possono essere utilizzati.

Bose SoundLink Revolve Diffusore Portatile fronte

Ciò che rende intelligente un diffusore è che si connette a Internet e offre funzionalità di assistente digitale a comando vocale. Esistono diversi ecosistemi con funzionalità diverse ma, di solito, con uno speaker intelligente è possibile avviare ricerche vocali e rispondere a diverse domande come “Che tempo fa oggi?”, “Quando è stata lanciata questa canzone?”. Con loro puoi ascoltare le notizie, impostare timer, promemoria, prendere appunti e di solito possono trasmettere musica in streaming direttamente da una libreria musicale online.

È inoltre possibile utilizzare un diffusore intelligente come hub, per controllare gli altri dispositivi domestici intelligenti, mediante comandi vocali, ad esempio controllando l’illuminazione o le temperature nelle stanze.

In termini di hardware, la grande differenza tra un normale speaker e uno speaker intelligente evoluto, è che quest’ultimo è costruito con un processore che lo rende adatto a interagire con i comandi vocali di un umano. Questo hardware può migliorare la qualità dell’audio perché è in grado di analizzare, monitorare l’uscita del suono e con un algoritmo intelligente aggiustare l’audio in accordo con le condizioni acustiche dell’ambiente. Un esempio di speaker bluetooth intelligenti portatili, sono l’Apple HomePod o il Google Home Max.

Se hai bisogno di uno speaker intelligente o un assistente virtuale che nasce da un diffusore evoluto, ecco quali ecosistemi sistemistici puoi considerare.

AMAZON ALEXA
Amazon è stato il primo a introdurre diffusori intelligenti per il proprio ecosistema e, vedendo il suo successo, i concorrenti hanno cercato di recuperare il ritardo, tuttavia sono ancora leader nel segmento degli speaker evoluti intelligenti. Con loro puoi ascoltare le notizie, impostare timer, promemoria, prendere appunti e di solito possono trasmettere musica in streaming direttamente da una libreria musicale online.

È inoltre possibile utilizzare uno speaker evoluto intelligente come hub, per controllare gli altri dispositivi domestici intelligenti mediante comandi vocali, ad esempio controllando l’illuminazione o le temperature nelle stanze. In termini di hardware, la grande differenza tra i diffusori normali e quelli intelligenti, è che quelli intelligenti hanno un processore integrato e diversi microfoni che assicurano che possa ascoltare i tuoi comandi vocali, attraverso la musica. Questo hardware può anche migliorare la qualità dell’audio perché gli è possibile analizzare, monitorare l’ambiente circostante e, con algoritmi intelligenti, regolare il suono in base alle condizioni acustiche. Ad esempio, tali funzioni intelligenti sono integrate in Apple HomePod o Google Home Max.

GOOGLE ASSISTANT
Gli speaker evoluti assistenti virtuali di Google, sono diventati famosi anche per il fatot che usano l’algoritmo del motore di ricerca più famoso e potente al mondo, per servire i comandi vocali del suo fruitore. È possibile quindi usare l’assistente virtuale di Google, i servizi Play Music, scegliendo tra diverse tipologie di speaker bluetooth google: le scelte più ovvie sono Google Home, Home Mini e Max, ma è possibile trovare anche speaker di altri produttori.

SIRI DI APPLE
Apple è arrivata abbastanza tardi in questo scorcio di mercato e ha rilasciato solo un diffusore evoluto, ovvero l’Apple HomePod, quindi la scelta è abbastanza limitata, ma almeno se sei un utente Apple ora hai la possibilità di utilizzare Siri e l’Apple Music su uno speaker intelligente.

MICROSOFT CORTANA
Cortana è la soluzione di Microsoft per assistente vocale e se sei un utente Cortana, la buona notizia è che hanno appena rilasciato il primo speaker evoluto abilitato Cortana, il Harman Kardon Invoke.

Caratteristiche extra degli speaker bluetooth

Se cerchi qualcosa di più di un semplice speaker, vuoi qualcosa di speciale o di bello, allora la buona notizia è che ci sono molti speaker bluetooth interessanti tra cui scegliere.

ALTOPARLANTI BLUETOOTH CON EFFETTI LUMINOSI
Ad esempio, se vuoi uno speaker per feste o per colorare una festa con gli amici, allora vale la pena dare una occhiata tra quelli che hanno alcuni effetti di luce, per rendere la festa più vivace. Puoi trovare questi diffusori nella gamma Extra Bass di Sony, come il Sony SRS-XB21  , XB31  o l’XB41 possono persino produrre effetti stroboscopici lampeggianti.

Lo speaker bluetooth Sony SRS-XB41 è chiaramente progettato per essere uno speaker wireless da festa perché ha anche alcune funzioni per la creazione di musica, il che significa che toccando lo speaker da cinque direzioni diverse, farà sì che l’altoparlante riproduca diversi suoni, sulritornello della canzone che stai ascoltando. Degli speaker bluetooth di questo genere della marca JBL, il JBL Pulse 3  ha un buon effetto luminoso.

Se la luce non è sufficiente e vuoi portarla al livello successivo, allora Fireside Audiobox ti dà anche delle vere fiamme che ballano secondo il ritmo della musica. Se trovi il fuoco un po’ troppo, puoi trovare diffusori con effetti d’acqua come la fontana la Naxa NHS-2009 . Rimanendo alle luci ci sono anche i diffusori a lampadine, che sono le lampadine standard estese con funzionalità di speaker Bluetooth, come la lampadina LED Texsens .

ALTOPARLANTI LEVITANTI
Un’altra categoria interessante sono i diffusori levitanti, se vuoi qualcosa di accattivante, futuristico nel tuo salotto, allora devi assolutamente dare una occhiata a questi diffusori. Ciò che è straordinario in questi dispositivi, è che alcune parti di essi sono in grado di fluttuare magneticamente nell’aria, creando un’esperienza audiovisiva straordinaria. Questo diffusore bluetooth levitante è, ad esempio, il Crazybaby Mars o l’LG PJ9B purtroppo non ancora disponibili in Italia.

SPEAKER RETRO’
Puoi anche trovare diverse opzioni se desideri un dispositivo moderno con un aspetto retrò. Principalmente i produttori di amplificatori per chitarra, rappresentano questa linea di design come Fender o Marshall. Producono grandi speaker Bluetooth con un look vintage, principalmente nella categoria di diffusori da scaffale più grandi, tuttavia, è possibile trovare anche modelli più piccoli come Fender Newport . Alcuni speaker bluetooth retrò, dall’aspetto modello sono, per esempio, Marshall Kilburn , Klipsch Heritage Three . I fanatici dei giochi retrò possono trovare interessante lo speaker 8Bitdo Retro Cube .

DIFFUSORI BLUETOOTH DIVERTENTI
Se stai cercando qualcosa per i tuoi figli o qualcosa di divertente, puoi trovare molti dispositivi relativi a cartoni animati o film. Ad esempio, una buona scelta per i bambini può essere Hello Kitty, Ninja Turtles o Poppy Troll.

Se sei un fan di Star Wars, Transformers o Doctor Who puoi anche trovare grandi possibilità per uno speaker bluetooth innovativo e portatile oltre che di moda.

OffertaBestseller No. 1
Sony SRS-XB12 Speaker Altoparlante portatile con Bluetooth, Waterproof e resistente alla polvere, Extra Bass, Nero
EXTRA BASS per suono potente; Facile trasporto grazie al design compatto e leggero, cordino removibile incluso
OffertaBestseller No. 10
Sony SRS-XB01 Speaker Compatto, Portatile e Resistente all'Acqua con Extra Bass, Rosso
Extra Bass per un sound potente; Resistente all'acqua (IPX5) e 6 ore di durata della batteria